20.9 C
Comune di Avellino
21 Settembre 2020
Ultima pubblicazione: 20 settembre 2020 23:18:26
Impresa Diretta
Image default
Dal mondo

IL FASCINO DEL LEGO BATTE IL COVID

Il fascino del Lego batte il Covid. 

E le vendite hanno fatto registrare un aumento a doppia cifra per i mattoncini del gruppo danese nel primo semestre 2020. 

La pandemia da Coronavirus e le misure di restrizione hanno costretto molti bambini e giovani a trascorrere a casa molto più tempo del solito, spingendoli all’assidua ricerca di un diversivo per impegnare il tempo e trascorrere le lunghe giornate da lockdown. 

Molti hanno orientato le proprie scelte su un classico per eccellenza, i mattoncini più famosi al mondo, che hanno visto crescere tante generazioni. 

Nel primo semestre di quest’anno il colosso con sede nella piccola città danese di Billund ha visto aumentare le vendite dei suoi kit di mattoncini del 14 per cento, rispetto al primo semestre del 2019, ed il fatturato dell’11 per cento toccando i 15,7 miliardi di corone danesi, ovvero 2,11 miliardi di euro. 

“Gli ottimi risultati sono stati resi possibili grazie al lavoro del nostro incredibile team. 

Quando il Covid-19 ci ha costretto alla chiusura di negozi e uffici, i nostri colleghi hanno fatto tutto il possibile per lavorare in sicurezza e portare il gioco ai bambini e alle famiglie di tutto il mondo”, ha dichiarato in una nota l’amministratore delegato di Lego, Niels B. Christiansen. 

“Sebbene la vendita al dettaglio sia stata trasformata negli ultimi sei mesi, – ha commentato – continuiamo a vedere grandi opportunità per un modello omnicanale”. 

Christiansen, nell’annunciare il successo dell’azienda ha tenuto a spiegare che l’aumento del fatturato equivale a 622 milioni di dollari in più, in soli 6 mesi, un risultato di cui andar fieri, precisando che anche a causa del Covid-19 la maggioranza dell’aumento delle vendite è stata realizzata grazie al commercio online, “bimbi e famiglie non devono andare in negozi di giocattoli indossando mascherine e rispettando rigide regole di distanza”. 

Un’ulteriore spinta alla crescita mondiale ininterrotta di Lego è da attribuire anche ad una geniale iniziativa dei maestri danesi del gioco, che hanno lanciato una linea di prodotti adattati anche ai non vedenti. 

Mattoncini e costruzioni sono stati adattati all’alfabeto e al linguaggio Braille, dando la possibilità anche i non vedenti di poter giocare divertirsi ed apprendere. 

Fonte “La Repubblica”. 

Articoli correlati

FUGA DI BATTERI, 3MILA AMMALATI DI BRUCELLOSI

Giuseppe Vincenzo Battista

COVID, OMS: “IN EUROPA SITUAZIONE GRAVE”

DOPO ANNI DI ASSENZA SI RIVEDE IL DELFINO ROSA

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più