17 C
Comune di Avellino
27 Settembre 2020
Ultima pubblicazione: 27 settembre 2020 18:03:30
Impresa Diretta
Image default
Attualità

VIADOTTO ATRIPALDA, IL FASCICOLO IN PROCURA

Viadotto Atripalda, il fascicolo in Procura

Non poteva finire in modo diverso la vicenda del viadotto SP41 di via Ferrovia ricadente nel territorio di Atripalda.

Le relazioni stilate da organi competenti, correlate anche da foto e video, che vennero redatte nell’agosto 2018, in seguito ad un sopralluogo in merito alla pericolosità della struttura che sostiene il cavalcavia della Statale 7bis, hanno preso la strada dell’Autorità Giudiziaria.

Il fascicolo con la dovuta documentazione scritta, comprendenti video e foto sono stati inviati tramite PEC alla Procura della Repubblica di Avellino.

Nonostante i nostri continui appelli, iniziati nel 2017 e rivolti a chi poteva interessarsi di una problematica ormai sotto gli occhi di tutti, nessuno ha avuto il coraggio, o meglio ancora il buon senso, di intervenire.

La società Anas, gruppo FS Italiane, in una lettera inviata da Roma alla nostra redazione subito dopo la pubblicazione dell’articolo “IL VIADOTTO DI ATRIPALDA E’ A RISCHIO”, sottolineava lo stato di attività che svolge nella verifica di ponti e viadotti sulla propria rete, tramite ispezioni trimestrali con il personale di esercizio, nonché approfondimenti con ispezioni annuali.

Sul viadotto di Atripalda, la stessa società conferma l’inserimento della struttura nel protocollo di ricerca e sviluppo, finalizzato alla manutenzione di ponti e viadotti, salvo poi non metterci mano come promesso in sede di sopralluogo con i Vigili del Fuoco nell’agosto 2018.

In quella occasione, un addetto si lasciò sfuggire un’affermazione gravissima: “faremo l’intervento, ma al momento non ci sono soldi”.

Detto ciò, la missiva inviata dall’Anas sottolinea che in merito al suddetto viadotto, sono previste attività di manutenzione per il ripristino corticale degli elementi in cemento armato, mediante preventiva rimozione delle parti ammalorate.

L’intervento, stando a quanto comunicato, dovrebbe avvenire in una data non meglio specificata.

La società Anas ha messo in moto la fabbrica dei “….remo”, sempre di moda nel linguaggio politico:

fabbricheremo, realizzeremo, compieremo, intraprenderemo, procederemo, opereremo, e forse un giorno, speriamo prima che accada il peggio, …passeremo.

Articoli correlati

NUOVA ORDINANZA DELLA REGIONE CAMPANIA

RIPULITE SCRITTE ALLA DE AMICIS.MUSTO:“INTOLLERABILE”

CAOS SCUOLE ATRIPALDA, CONSIGLIERI SCRIVONO ALLE AUTORITA’

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più