20.6 C
Comune di Avellino
7 Maggio 2021
Ultima pubblicazione: 07 maggio 2021 12:52:21
Impresa Diretta
Image default
Attualità

SI RITORNA A SCUOLA AL LICEO DI ATRIPALDA

Si ritorna a scuola al Liceo di Atripalda.

La circolare firmata dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Berardino.

Ripresa in sicurezza delle attività didattiche in presenza dal 19 aprile 2021.

Considerato che dal giorno 19 aprile 2021 la Regione Campania ritornerà in zona arancione, è prevista di conseguenza la ripresa delle attività didattiche parzialmente in presenza.

Si precisa quanto attualmente prevedono le indicazioni Nazionali e Ministeriali.

Attualmente è in vigore (fino al 30 aprile) il D.L “1 aprile 2021 n. 44” che testualmente all’ art. 2 prevede:

“ART. 2 (Disposizioni urgenti per le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado).

Dal 7 aprile al 30 aprile 2021, è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65 e dell’attività scolastica e didattica della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado. 

La disposizione di cui al primo periodo non può essere derogata da provvedimenti dei Presidenti delle Regioni, delle Province autonome.

Nel medesimo periodo di cui al comma 1, nella zona rossa le attività didattiche del secondo e terzo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado nonché le attività didattiche della scuola secondaria di secondo grado si svolgono esclusivamente in modalità a distanza. 

Nelle zone gialla e arancione le attività scolastiche e didattiche per il secondo e terzo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado si svolgono integralmente in presenza. 

Nelle medesime zone gialla e arancione le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica, ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, affinché sia garantita l’attività didattica in presenza ad almeno il 50 per cento, e fino a un massimo del 75 per cento, della popolazione studentesca mentre la restante parte della popolazione studentesca delle predette istituzioni scolastiche si avvale della didattica a distanza. “

Tali indicazioni sono state ribadite dalla Nota MIUR n. 491 del 6 aprile 2021, di cui si raccomanda una attenta lettura.

E’ appena il caso di sottolineare che gli studenti positivi al Covid-19 o in quarantena (su disposizione della ASL) perché contatti stretti di soggetti positivi non potranno accedere a scuola.

Quindi dal giorno lunedì 19 aprile 2021 riprenderanno le lezione in presenza, secondo i turni che saranno comunicati direttamente agli studenti dai Docenti coordinatori di classe, con una percentuale di studenti in presenza e in DAD, alternativamente, del 50%.

Come già comunicato, non sarà possibile prendere in considerazione richieste di partecipazione alle lezione esclusivamente in DAD nella settimana dal 19 al 24 aprile, in quanto ciò non è previsto dalla citata normativa vigente.

Si fa inoltre presente che, secondo le indicazioni date dal Premier Prof. Draghi, per il giorno di lunedì 26 aprile 2021 le attività didattiche si svolgeranno al 100% in presenza di tutti gli studenti.

Il Consiglio di classe potrà però valutare la possibilità di richiedere ad alcuni alunni la partecipazione alle attività didattiche sempre in presenza , nella settimana su indicata, per motivi didattico/educativi o per mancanza/carenza di connessione a casa.

Si raccomanda alle famiglie e agli studenti il massimo rigore nel rispetto delle regole previste per il contenimento della pandemia da Covid-19, sia a scuola che al di fuori dell’ ambiente scolastico, per tutelare la propria ed altrui salute.

Si riportano poi alcune indicazioni fondamentali per la ripresa in sicurezza delle attività didattiche in presenza.

Principali regole di comportamento degli studenti.

Durante la permanenza a scuola gli studenti dovranno rispettare le seguenti regole di comportamento:

mantenere sempre la distanza di almeno 1 metro dalle persone, evitando assolutamente contatti ravvicinati quali ad esempio abbracci o strette di mano o assembramenti (anche nelle fasi di entrata e uscita da scuola o nei corridoi)

  1. disinfettare frequentemente le mani con apposite soluzioni idroalcoliche

2) rispettare scrupolosamente tutte le regole igienico/sanitarie per evitare la contaminazione di oggetti e ambienti ed in particolare dei servizi igienici

3) al termine delle lezioni lasciare l’ aula in buone condizioni igieniche, evitando di lasciare a terra fazzolettini, carte, residui di cibo, gomme da masticare ecc.

4) Indossare sempre la mascherina (almeno chirurgica o, ancora meglio, FFP2) sin dall’ ingresso a scuola.

Particolare attenzione va posta al rispetto dell’ etichetta respiratoria: se necessario, tossire o starnutire senza mai togliere la mascherina, nel gomito tenendo ferma la mascherina.

Se si usano fazzolettini di carta per qualsiasi motivo, essi vanno immediatamente smaltiti nel cestino “indifferenziata” (è assolutamente vietato lasciarli sotto al banco o per terra) non toccare con le mani viso, occhi e bocca

Evitare assolutamente lo scambio di oggetti, quaderni, libri, cibo e bevande ecc. con i compagni di classe.

Evitare di uscire dalla classe se non per motivi strettamente necessari.

Evitare di recarsi in altre classi e altri piani della scuola se non per serie motivazioni; in tal caso occorrerà chiedere prima l’ autorizzazione al docente dell’ora.

Non lasciare a scuola nessun materiale (libri, cartelle, penne ecc.) in quanto occorre sanificare ogni giorno banchi e cattedre al termine delle lezioni; pertanto tutto il materiale lasciato in classe verrà gettato via.

Principali adempimenti a carico dei genitori.

Controllare prima dell’ uscita da casa la temperatura corporea dei propri figli: se dovesse essere pari o superiore a 37,5° trattenerli a casa e informare immediatamente il proprio medico/pediatra.

 Analogamente, in caso di sintomi parainfluenzali (tosse, starnuti, mal di gola ecc.), occorre trattenere a casa i propri figli ed chiedere immediatamente il parere del proprio medico/pediatra.

Vigilare sul rispetto delle regole per prevenire il contagio da Coronavirus e controllare che siano scrupolosamente rispettate tutte le prescrizioni del “Regolamento di Istituto”, del “Patto di Corresponsabilità” e della sua “Integrazione Covid-19”.

Vigilare sui comportamenti dei propri figli durante la Didattica Digitale Integrata (DDI) o, in caso di chiusura della scuola, durante la Didattica a Distanza (DAD)

In caso di assenza da scuola superiore a 5 giorni, occorrerà produrre certificato medico attestante l’ assenza di patologie infettive e l’ autorizzazione al rientro a scuola.

Nel caso l’alunno presenti sintomi para-influenzali che potrebbero far pensare ad una infezione da Covid-19 a scuola o a casa, i genitori dovranno seguire scrupolosamente le procedure previste dal “Rapporto ISS COVID-19 n. 58/2000 – Indicazioni operative per la gestione dei casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia” e successive integrazioni..

Ulteriori indicazioni.

Si raccomanda ai docenti di vigilare attentamente che in classe siano rispettate le norme di sicurezza per la prevenzione del contagio da Covid-19, illustrandole in dettaglio agli studenti;

Si raccomanda ai docenti di compilare scrupolosamente il foglio-registro giornaliero delle presenze (in modo leggibile e aggiornandolo in caso di ingressi in ritardo), che è fondamentale per il tracciamento di eventuali contatti in caso di Covid-19 a scuola.

Si raccomanda di areare frequentemente le aule. Si consiglia pertanto agli studenti e ai docenti un abbigliamento pesante che consenta di tenere aperte le finestre per quanto più tempo possibile.

Certificazioni.

Si ricordano le disposizioni previste per il rientro in classe degli studenti dopo più di cinque giorni consecutivi di assenza dalle lezioni (sia in presenza che in DAD) (si consiglia di consultare i seguenti documenti di riferimento: Rapporto ISS n. 58/2020, Documento Regione Campania “Rientro scuola in sicurezza” del 29 settembre 2020, Documento USR Campania “La scuola al tempo del Covid- Una bussola per le istituzioni scolastiche” gennaio 2021).

Se l’ assenza è dovuta a motivi personali o familiari e non di salute, si potrà produrre autocertificazione, conformeme al modello di seguito allegato;

Se l’ assenza è dovuta a motivi di salute (con particolare attenzione ai casi di infezione da Covid-19) il rientro in classe sarà consentito solo previa presentazione a scuola di certificato redatto da Medico di Medicina Generale (MMG) o dal Pediatra di Libera Scelta (PLS) che attesti la possibilità di rientro in classe.

Attivita-didattiche-dal-19-aprile

 

Articoli correlati

EMPORIO SOLIDALE ATRIPALDA, SI PARTE IL 10 MAGGIO

Giuseppe Vincenzo Battista

ASL AVELLINO: VACCINO, REQUISITI PER DISABILI E FRAGILI

ATRIPALDA, MENSA E TRASPORTO: I GENITORI RINGRAZIANO

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più