20.8 C
Comune di Avellino
23 Settembre 2020
Ultima pubblicazione: 23 settembre 2020 17:52:09
Impresa Diretta
Image default
Cronaca

SEQUESTRATI GENERI ALIMENTARI NON CONFORMI

Sequestrati generi alimentari perché privi di tracciabilità e conservati male.

Gli Agenti della Polizia Stradale di Avellino, in seguito a specifici servizi di controllo, hanno sequestrato un grosso quantitativo di generi alimentari, pronti ad essere immessi sul mercato.

I prodotti sequestrati consistevano in prodotti caseari lavorati, nonché insaccati di carni e pasta lavorata fresca.

Gli alimenti sono stati trovati non tracciati, di dubbia provenienza ed in cattivo stato di conservazione.

Il servizio è stato effettuato sull’Autostrada A/16 nel territorio del comune di Avellino, da una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Avellino Ovest, che ha sottoposto a controllo un furgone frigo, all’interno del quale, gli agenti hanno accertato la presenza del consistente quantitativo di sostanze alimentari.

Da un primo esame visivo, il mezzo utilizzato al trasporto, era in pessimo stato d’uso, tanto da non garantire una corretta chiusura ermetica dei portelloni e con il gruppo frigo non funzionante. 

Le condizioni del veicolo non si presentavano idonee, in quanto non vi era la corretta temperatura di trasporto (cosiddetta catena del freddo), pertanto, gli operatori, hanno fatto richiesta di supporto del personale del servizio ASL – Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione di Avellino.

Questi, sono intervenuti, accertando il cattivo stato di conservazione dei prodotti, tche risultavano essere potenzialmente dannosi alla salute.

Gli agenti hanno proceduto al sequestro dell’intero carico, sanzionando il detentore, un 58enne della provincia di Campobasso, per aver violato la normativa sull’igiene degli alimenti in materia di tracciabilità e corretta conservazione.

Inoltre, hanno proceduto al deferimento in concorso con il titolare/proprietario del veicolo, (residente in Provincia di Campobasso, ma di nazionalità rumena) alla Procura della Repubblica c/o Tribunale di Avellino.

Il personale ASL ha accertato la non commestibilità dell’intero quantitativo della merce disponendone l’immediata distruzione.

Durante il controllo gli operatori di Polizia hanno constatato ulteriori illeciti, comminando una sanzione pari ad € 4.130.  

In particolare, il veicolo utilizzato per il trasporto, è risultato non idoneo e pertanto è stato sottoposto a fermo amministrativo per la durata di tre mesi.

Inoltre, il trasgressore è risultato non iscritto nello specifico albo degli autotrasportatori.

Articoli correlati

30ENNE DILAPIDA PATRIMONIO FIDANZATA 80ENNE

6 NUOVI POSITIVI AL COVID-19 IN IRPINIA

Giuseppe Vincenzo Battista

NUOVI POSITIVI AL COVID IN CAMPANIA

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più