5.3 C
Comune di Avellino
29 Gennaio 2022
Ultima pubblicazione: 29 gennaio 2022 19:43:37
Impresa Diretta
Image default
Politica

IL MINISTRO ELENA BONETTI AD AVELLINO

Il Ministro della Famiglia e delle Pari Opportunità Elena Bonetti ad Avellino.
E’ prevista la partecipazione del Ministro della famiglia e delle pari opportunità, Elena Bonetti, alla manifestazione organizzata dalla Consigliera di Parità della Provincia di Avellino, l’avvocato Vicenza Luciano, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne.
L’evento, che si terrà alle ore 10, presso l’auditorium del Conservatorio Cimarosa, è stato fortemente voluto dalla Consigliera di parità e ha trovato il supporto del Governo, dell’Amministrazione provinciale, la condivisione della Consigliera del Presidente della Regione per le pari opportunità, Rosa D’Amelio e della Consigliera di parità regionale, Domenica Lomazzo.
E’ previsto, inoltre, l’intervento del Prefetto di Avellino, Paola Spena.
“L’evento del 25 novembre – osserva Luciano – nasce dalla volontà di ascoltare e condividere le esperienze vissute dalle donne, in particolare quelle che quotidianamente sono impegnate nella Pubblica amministrazione e a loro volta si fanno carico delle difficoltà che emergono nelle proprie comunità.
Ecco perché al Cimarosa ci saranno in primis le consigliere comunali dei 118 comuni irpini, con molte delle quali ho un dialogo costante.
Ci sarà la Consigliera del Presidente per le pari opportunità della Regione Campania, Rosa D’Amelio, impegnata a livello istituzionale per affermare concretamente, e non solo a parole, la parità tra i sessi.
Non mancheranno poi le testimonianze di chi come la dottoressa Di Saia, opera nella pubblica amministrazione, e delle associazioni che danno un contributo prezioso nella lotta ai soprusi sulle donne e si battono costantemente nella rivendicazione di una parità che, nella sostanza, ancora non è piena”.
L’avvocato Luciano sottolinea poi, come la partecipazione del Ministro Bonetti dia “il senso di quanta attenzione ci sia nel Governo nazionale sulle dinamiche territoriali e su quanto sia necessario capire ciò che accade in ogni singola comunità.
Avere un quadro completo della realtà sociale del Paese – osserva Luciano – significa produrre strumenti normativi e provvedimenti che servano ad affrontare il problema della violenza sulle donne con concretezza, evitando che la tutela dei diritti resti solo sulla carta e non si traducano in provvedimenti sostanziali.”
Durante la manifestazione – fa sapere infine Luciano – saranno premiati i vincitori del concorso.
“Diversi nel genere, pari nelle opportunità”, giunto alla sua seconda edizione nell’ambito del progetto Dafne.
Con questa iniziativa la consigliera di parità Luciano ha inteso promuovere lo studio sulle tematiche di genere.
I 4 vincitori sono 4 neo-laureati provenienti dalla Sapienza di Roma, dal Politecnico di Torino, dall’Università di Padova e dall’Universita’ degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.
La commissione, presieduta dal prof. Paolo Ricci, dell’Universita’ degli Studi di Napoli, Federico II, ha esaminato più di 60 elaborati provenienti da tutti gli atenei italiani.
Ai due vincitori della sezione laurea magistrale verrà consegnato un premio di 2mila euro cadauno, mille a quelli della categoria laurea triennale.

Articoli correlati

“SCEGLIAMO ATRIPALDA”? FALSI COME GIUDA

Giuseppe Vincenzo Battista

IDEA ATRIPALDA CHIEDE CHIAREZZA!

SFIDUCIATO IL SINDACO DI ATRIPALDA

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più