13.6 C
Comune di Avellino
26 Settembre 2020
Ultima pubblicazione: 26 settembre 2020 11:21:26
Impresa Diretta
Image default
Politica

IL COMUNE DI ATRIPALDA SOSPENDE IL MUTUO BNL

Nella lotta contro il Coronavirus gli enti locali hanno dovuto affrontare spese straordinarie, al fine di mettere in campo tutte le misure necessarie per sostenere famiglie ed imprese in difficoltà economica. 

Lo scorso 6 aprile ABI, ANCI e UPI hanno sottoscritto un accordo per la sospensione della quota capitale dei mutui dei Comuni e delle Province. 

Grazie a questo provvedimento, i Comuni e le Province potranno chiedere alle banche, che aderiranno all’accordo, la sospensione, per un anno, della quota capitale delle rate dei finanziamenti che scadono nel corso del 2020. 

Lo scopo di tale accordo è quello di fare in modo che gli enti possano disporre di una liquidità aggiuntiva da adoperare per far fronte alle spese conseguenti agli effetti causati dalla pandemia. 

L’accordo sottoscritto dall’Associazione Bancaria Italiana, dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani e dall’Unione Province d’Italia prevede: 

– la possibile sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei mutui in essere in scadenza nel 2020, per un periodo di sospensione di 12 mesi; 

– che non siano modificate le condizioni economiche previste contrattualmente (il tasso di interesse al quale viene realizzata l’operazione di sospensione è quello originariamente previsto nel contratto e le banche aderenti non applicheranno alcuna commissione all’operazione di sospensione); 

– che gli interessi maturati nel periodo di sospensione siano corrisposti alla banca alle scadenze contrattualmente previste; 

– che al termine del periodo di sospensione, la banca estenda la durata del piano di ammortamento originario di 12 (dodici) mesi. 

Inoltre l’accordo prevede anche la possibilità che le banche possano decidere di applicare misure più favorevoli per gli enti locali rispetto a quelle stabilite nell’intesa stessa. 

Anche il Comune di Atripalda ha deciso di sottoscrivere l’accordo. 

La giunta comunale all’unanimità ha votato la moratoria per la rimodulazione del mutuo sottoscritto con la Banca Nazionale del Lavoro nel lontano 13 gennaio 2006 per un importo a debito di € 4.331.696,36

L’adesione, che si è resa possibile grazie all’assenso della Banca Nazionale del Lavoro all’Accordo ABI ANCI e UP, porterà il Comune a beneficiare per un anno, della quota capitale delle rate del finanziamento che scadono nel corso del 2020. 

Articoli correlati

SCUOLE: NOI ATRIPALDA CHIEDE INTEGRAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

Giuseppe Vincenzo Battista

CONSIGLIERA ATRIPALDESE RINGRAZIA L’IRPINIA

30 SETTEMBRE CONSIGLIO COMUNALE ATRIPALDA

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più