23.7 C
Comune di Avellino
21 Luglio 2024
Ultima pubblicazione: 21 luglio 2024 10:24:12
Impresa Diretta
Image default
Cronaca

AVELLINO – INDEBITE COMPENSAZIONI, SEQUESTRATI OLTRE 5MLN

Avellino – Indebite compensazioni di credito di imposta. Sequestrati oltre 5 milioni di euro.

Nella giornata odierna, al termine di un’articolata attività d’indagine delegata e coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, a fini della confisca diretta del profitto dei reati, emesso dal G.I.P. presso li Tribunale di Avellino fino alla concorrenza della somma complessiva di € 5.704.087,93, nei confronti di una società della provincia di Avellino, operante nel settore dell’autotrasporto di merci su strada, e del relativo amministratore unico, sottoposti ad indagini per il reato di indebita compensazione di imposte per gli anni dal 2018 al 2022.

Le investigazioni, svolte dai militari del Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria della Guardia di Finanza di Avellino hanno fatto emergere, allo stato delle indagini preliminari, un complesso meccanismo di frode finalizzato alla compensazione di debiti tributari con crediti d’imposta non spettanti derivanti da “Progetti di ricerca e sviluppo” posti ni essere dalla società per gli anni dal 2017 al 2021.

Il corredo indiziario risulta costituito dal richiesto parere del MIMIT che ha rilevato l’assenza del requisito di innovazione richiesto dalla normativa per accedere ai benefici tributari previsti per quattro Progetti di R&S, dalle risultanze dell’ “analisi di rischio” della Direzione Regionale Campania della Agenzia delle Entrate, dagli esiti dell’esame della documentazione acquisita nei confronti dei soggetti indagati e da informazioni assunte dai dipendenti che avrebbero partecipato ai quattro “Progetti di R&S”. 

Le attività di indagine hanno permesso di constatare, allo stato del procedimento, che la società ha posto, come base dei crediti d’imposta, costi non inerenti, spese non attinenti e prestazioni ottenute da società che avevano emesso fatture per operazioni inesistenti.

Le indagini in questione, grazie alla sottoscrizione di uno specifico protocollo d’intesa stipulato tra Agenzia delle Entrate, Procura della Repubblica di Avellino ed Comando Provinciale Guardia di Finanza di Avellino, scaturiscono da un più ampio monitoraggio delle compensazioni di crediti circolanti in società operanti in diversi settori economici della Provincia di Avellino.

Related posts

ABUSI SESSUALI SU BAMBINI, ARRESTI A NAPOLI E AVELLINO

Giuseppe Vincenzo Battista

SCOPERTO STUDIO DENTISTICO ABUSIVO A PRATA PRINCIPATO ULTRA

IRPINO IN CARCERE PER LESIONI AI DANNI DELLA MOGLIE

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più