15 C
Comune di Avellino
26 Ottobre 2021
Ultima pubblicazione: 26 ottobre 2021 18:26:02
Impresa Diretta
Image default
Attualità

ATRIPALDA: REGOLAMENTO ACCENSIONE RESIDUI VEGETALI

Atripalda: regolamentazione dell’accensione fuochi per eliminare i residui vegetali.

Con ordinanza sindacale n.30363 del 18/10/2019 è consentita:

la bruciatura di vegetali, loro residui o altri materiali connessi all’esercizio delle attività agricole nei terreni agricoli, anche se incolti, negli orti, giardini, parchi pubblici e privati, sull’intero territorio comunale possa essere effettuata in piccoli cumuli ed in quantità giornaliera non superiore a tre metri steri per ettaro (lo stero è l’unità di misura di volume apparente usata per il legname ed equivale ad un metro cubo vuoto per pieno), dei materiali vegetali di cui all’art. 185, comma 1, lettera f), del D. Leg.vo 3 aprile 2006 n. 152, esclusivamente nei giorni di mercoledì e sabato dalle ore 10.00 alle 16.00.

Gli abbruciamenti siano sempre eseguiti nel rispetto delle seguenti condizioni:

Distanza minima dalle altre abitazioni e dalle strade carrabili m. 20 e comunque i fumo non deve propagarsi sui predetti manufatti; distanza minima dai boschi 100 m.distanza minima dai depositi infiammabili 100 m. 

L’accensione dei fuochi è comunque subordinata alle seguenti prescrizioni/condizioni. 

Le attività devono essere effettuate sul luogo di produzione.

Le sterpaglie o simili dovranno essere preventivamente ed adeguatamente essiccate.

Durante tutte le fasi dell’attività e fino all’avvenuto spegnimento del fuoco deve essere assicurata costante vigilanza del fuoco, da parte del produttore o del conduttore del fondo o di persona di sua fiducia (maggiorenne) ed è severamente vietato abbandonare la zona fino alla completa estinzione di focolai e braci. 

Condizioni meteo favorevoli (assenza di vento).

Attuare ogni cautela lasciando intorno al sito oggetto dell’intervento una fascia libera di vegetazione;

Munirsi di idonee attrezzature per evitare l’eventuale propagarsi delle fiamme e/o disporre nelle immediate vicinanze di un punto di approvvigionamento idrico.

Il focolare dovrà essere alimentato progressivamente e regolarmente in modo da evitare grandi fiamme, affinché il responsabile possa condurre con profitto e senza rischi il controllo della combustione.

Sospendere immediatamente le attività in caso di improvviso mutamento delle condizioni atmosferiche.

Le faville provenienti dalla combustione non devono innescare ulteriori focolai ed incendi. 

Durante le operazioni di abbruciamento il fumo non dovrà interessare abitazioni, strade e centri abitati e, qualora tale situazione dovesse verificarsi a seguito dell’innalzarsi improvviso di un lieve vento, il fuoco dovrà essere prontamente spento. 

È sconsigliato l’abbruciamento nei giorni in cui le condizioni meteorologiche favoriscono il ristagno della fumosità prodotta e l’accumulo verso il basso e impediscono la facile dispersione del contenuto particellare in atmosfera; 

Curare al termine delle operazioni di abbruciamento ed entro l’orario consentito, con ogni cautela e mezzo idoneo, lo spegnimento delle fiamme e la messa in sicurezza dei residui delle operazioni;

Le ceneri derivanti dalla combustione del materiale vegetale di cui alla presente ordinanza sono recuperate per la distribuzione sul terreno ai fini nutritivi o ammendanti.

Il Sindaco Giuseppe Spagnuolo 

Articoli correlati

DA VENERDI’ 15 OTTOBRE NIENTE GREEN PASS, NIENTE LAVORO

Giuseppe Vincenzo Battista

IL CLASSISTA LAURENZANO FIGLIO DELL’EX SINDACO

GIORNATA MONDIALE DEGLI INSEGNANTI, LA POLIZIA INCONTRA GLI STUDENTI

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più