13.6 C
Comune di Avellino
26 Settembre 2020
Ultima pubblicazione: 26 settembre 2020 11:21:26
Impresa Diretta
Image default
Politica

IL 3 GIUGNO L’ITALIA RIAPRIRA’ I CONFINI

L’Italia si stia preparando a riaprire i suoi confini. 

Dal prossimo 3 giugno saranno concessi non solo gli spostamenti nazionali ma anche quelli internazionali. 

Sarà consentito andare nei Paesi dell’Unione Europea e quelli dell’area Schengen. 

Come si legge nel Dpcm, “a decorrere dal 3 giugno 2020, fatte salve le limitazioni disposte per specifiche aree del territorio nazionale ai sensi dell’articolo 1, comma 3, del decreto-legge n. 33 del 2020, nonché le limitazioni disposte in relazione alla provenienza da specifici Stati e territori ai sensi dell’articolo 1, comma 4, del decreto-legge n. 33 del 2020, non sono soggetti ad alcuna limitazione gli spostamenti da e per i seguenti Stati:

Stati membri dell’Unione Europea; 

Stati parte dell’accordo di Schengen;

Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord;

Andorra, Principato di Monaco; 

Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano”.

Continueranno invece ad essere vietati i viaggi extra-UE e intercontinentali, almeno fino al 15 giugno.

Dal 3 al 15 giugno 2020 – spiega il Dpcm – restano vietati gli spostamenti da e per Stati e territori diversi da quelli di cui al comma 1, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

A decorrere dal 3 giugno 2020, gli articoli 4 e 5 si applicano esclusivamente alle persone fisiche che fanno ingresso in Italia da Stati o territori esteri diversi da quelli di cui al comma 1 ovvero che abbiano soggiornato nei 14 giorni anteriori all’ingresso in Italia.

Resta da capire quali Stati consentiranno i viaggi da e per l’Italia.

Ogni Paese infatti può decidere autonomamente se consentire o meno gli spostamenti, nel rispetto ovviamente dei vincoli stabiliti dalla

regolamentazione dell’Unione Europea e dagli obblighi internazionali.

Sembrerebbe che al momento molti stati europei abbiano deciso di aprire i confini con i Paesi confinanti, ma questa decisione non coinvolge l’Italia.

La Germania ha deciso di aprire le sue frontiere a tutti i Paesi europei ad eccezione dell’Italia e della Spagna entro il 15 giugno.

La Svizzera, sarebbe disposta ad aprire i suoi confini entro la stessa data, con Germania, Austria e Francia a condizione che per quella data il rischio contagio sia basso.

L’Austria dopo aver riaperto le frontiere con la vicina Ungheria è intenzionata a permettere gli spostamenti da e per la Germania, la Svizzera e la Repubblica Ceca.

La Francia invece manterrà chiusi i suoi confini fino al 15 giugno.

La Polonia che inizialmente aveva dichiarato di voler mantenere chiusi i suoi confini occidentali fino alla metà giugno, ora sembrerebbe intenzionata a prolungare il blocco.

Articoli correlati

SCUOLE: NOI ATRIPALDA CHIEDE INTEGRAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

Giuseppe Vincenzo Battista

CONSIGLIERA ATRIPALDESE RINGRAZIA L’IRPINIA

30 SETTEMBRE CONSIGLIO COMUNALE ATRIPALDA

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più