20.1 C
Comune di Avellino
5 Agosto 2020
Ultima pubblicazione: 05 agosto 2020 17:58:41
Impresa Diretta
Image default
Cronaca

EXTRACOMUNITARI NON SI FERMANO ALL’ALT

Extracomunitari non si fermano all’alt imposto dalla Polizia di Stato.

Nella giornata del 3 dicembre, a seguito di servizi disposti al fine di potenziare i controlli sulla viabilità autostradale ed extraurbana, personale della Polizia di Stato appartenente alla Sottosezione Polizia Stradale di Grottaminarda, ha posto in essere una intensa e proficua  attività di prevenzione e contrasto ai fenomeni illegali.

Nello specifico, nell’ambito dell’attività, alle ore 13:30, due  equipaggi in servizio di vigilanza sull’A16 Ba-Na hanno intercettato due veicoli nei pressi del km 82+000, in  direzione Napoli, precisamente un’autovettura SEAT “Alambra” ed un autocarro FIAT “Ducato”, i quali viaggiavano a forte velocità creando seri pericoli alla circolazione stradale.

Ai conducenti dei due veicoli è stato intimato l’alt ma incuranti hanno proseguito la marcia a velocità sostenuta, nell’intento di eludere il controllo. 

Dopo un breve inseguimento il conducente dell’autovettura è stato raggiunto e bloccato, mentre l’autista dell’autocarro a abbandonato il veicolo e, nell’estremo tentativo di sfuggire al controllo di Polizia, si è dato alla fuga nei campi adiacenti il tratto autostradale,.

Il fuggitivo è stato bloccato dopo pochi minuti dagli operatori.

I due fermati,  di nazionalità marocchina, con a carico svariati pregiudizi di Polizia, sono stati sottoposti a perquisizione personale estesa anche ai veicoli, a bordo dei quali sono stati rinvenuti attrezzi atti allo scasso, una somma di denaro di dubbia provenienza nonché il motore appartenente ad un’autovettura Jaguar, poi risultata rubata il giorno 2 dicembre scorso nella provincia di Pescara.

Dopo gli accertamenti di rito i due extracomunitari sono stati sottoposti a fermo di indiziati di delitto per il reato di ricettazione e, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Benevento.

Articoli correlati

APPALTI COVID, INDAGATO L’IRPINO LIMONE

Giuseppe Vincenzo Battista

97 POSITIVI AL COVID IN AZIENDA AGRICOLA

GIUDICE DI PACE ANNULLA SANZIONE LOCKDOWN

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più