23.5 C
Avellino
15 Ottobre 2019
Ultima pubblicazione: 15 ottobre 2019 11:30:23
Impresa Diretta
Image default
Attualità

ATRIPALDA – LETTERA PIENA DI INSULTI INVIATA ALLA DISABILE DI VIA SANT’IPPOLISTO

Insultata, derisa e minacciata, questo il calvario senza fine che da anni è costretta a subire la Sig.ra Rosanna cittadina di Atripalda, che sta lottando con tutte le sue forze contro chi quotidianamente non manca di esprimerle il proprio disprezzo. 

Una vicenda che a nostro avviso sta assumendo giorno dopo giorno, anche alla luce degli ultimi avvenimenti, una piega preoccupante.  

Tutto ha inizio con l’assegnazione di un posto auto nominativo per disabili in Piazza Tempio Maggiore, a pochi passi dalla chiesa Madre, assegnato alla donna una decina di anni fa. Da allora Rosanna non solo ha dovuto combattere con la sua salute, sempre più precaria, ma si è anche dovuta difendere da chi, ancora oggi, ritiene che abusi del suo status di invalida e di conseguenza non sia del tutto legittimata a rivendicare un diritto, che tra l’altro le fu assegnato dal Comune.

Uno degli episodi più gravi subìti dalla donna, e che solo adesso la stessa ha deciso di rendere pubblico attraverso la nostra testata, risale al gennaio del 2018, quando nella sua corrispondenza trovò una lettera colma di insulti spedita da una certa Fraschini Isotta, residente a Montemiletto in via Belvedere n°87. 

La lettera, con credenziali ovviamente false, fu effettivamente spedita da Montemiletto, come accertato dal timbro postale e successivamente, come in altre occasioni, Rosanna insieme al marito, presentarono denuncia verso ignoti alla Stazione Carabinieri di Atripalda.

Ecco solo alcuni stralci della delirante lettera recapitata alla disabile atripaldese.

“Ti invio questa lettera per esprimerti il mio più profondo disprezzo, grazie alla tua mente pederastica e malata, ho dovuto pagare per aver parcheggiato erroneamente nel posto a te riservato. E’ pur vero che hai tutti i diritti di parcheggiare lì, infatti è riservato solo ed esclusivamente a te.

Nella piazza vi era anche la possibilità di parcheggiare in altro posto, ma tu grandissima stronza, pur di far del male alle persone, ti ostini con pederastica cattiveria anche durante un funerale a telefonare ai vigili urbani…. Inoltre molte persone che abitano in zona mi hanno detto che non sei nuova a questi tipi di comportamenti da malata mentale. La tua disabilità, dietro la quale ti nascondi e ne fai un’arma contro gli altri, non ti ha insegnato nulla se non ad essere cattiva e malvagia con la gente, e quel cornuto di tuo marito che ti asseconda….

Ma non ti rendi conto che la vita ti ha castigato prima fisicamente e poi anche dal punto di vista degli affetti, non hai avuto figli e come si dice da chi è senza figli non andare ne per fuoco e ne per consigli, e tu sei l’esempio vivente di questo detto…. Ti auguro di non vedere la fine del 2018.”

Articoli correlati

EMERGENZA SANGUE. I CITTADINI CAMPANI IN AIUTO DELLE ALTRE REGIONI

Giuseppe Vincenzo Battista

ATRIPALDA – A VIA ALDO MORO SI STA RIABBASSANDO LA SEDE STRADALE

Giuseppe Vincenzo Battista

ATRIPALDA – ISTITUTO COMPRENSIVO “DE AMICIS-MASI”: RITIRO ATTESTATI CAMBRIDGE A.S. 2018/2019

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più