27.9 C
Comune di Avellino
10 Luglio 2020
Ultima pubblicazione: 10 luglio 2020 12:50:31
Impresa Diretta
Image default
Attualità

A RISCHIO IL PROGETTO ERASMUS

A rischio il progetto Erasmus.

Il vento della Brexit sembra soffiare forte sul Regno Unito e sull’intera Europa, portando con sé moltissime novità. 

L’ultima riguarda il progetto Erasmus. 

Per chi non lo conoscesse il programma Erasmus, acronimo di EuRopean Community Action Scheme for the Mobility of University Students è un programma di mobilità studentesca dell’Unione Europea, nato nel 1987. 

Il programma consente agli studenti universitari europei di svolgere un’esperienza di studio in una università straniera. 

Durante quest’esperienza lo studente può frequentare corsi, sostenere esami, prepararsi alla tesi, svolgere attività di ricerca o di laboratorio, ottenendo ovviamente il riconoscimento delle attività formative svolte. 

Tale esperienza può durare dai 3 ai 12 mesi. 

Il programma vede ogni anno coinvolti milioni di studenti europei, basti pensare che solo nel 2018 ha visto la partecipazione di 4 milioni di studenti europei di cui il 10% italiani. 

Il progetto ci tocca da vicino visto che vi partecipano ogni anno anche tantissimi studenti irpini. 

Fatto il punto su cosa sia il progetto Erasmus cerchiamo di capire in che modo la Brexit potrebbe incidere su di esso. 

Lo scorso mercoledì il governo britannico di Boris Johnson ha bocciato l’emendamento che avrebbe rinnovato il progetto Erasmus per il futuro. 

Il voto sfavorevole, per quanto atteso, ha suscitato la reazione di protesta da parte di studenti e accademici, che hanno acceso aspre polemiche soprattutto sui social. 

Nonostante il voto sfavorevole del Parlamento, non è ancora detta l’ultima parola, non sono ancora infatti chiari quali saranno i rapporti tra Regno Unito ed Europa, dopo l’uscita dall’Unione Europea.

Intanto da Downing Street, per placare gli animi, si è tenuto a precisare che la questione Erasmus, non è ancora chiusa del tutto, ma che verrà approfondita successivamente. 

Al fine di placare le polemiche, anche il sottosegretario all’Istruzione e università, Chris Skidmore è intervenuto affermando che tra le intenzioni dell’esecutivo c’è quella di avviare negoziati futuri con l’Unione Europea in merito al progetto. 

Ciò lascia aperto qualche spiraglio per un possibile rinnovo del progetto o per la nascita di altre tipologie di collaborazioni tra atenei stranieri. 

Infondo al progetto partecipano altri paesi che non fanno parte dell’Unione come Norvegia, Macedonia, Liechtenstein, Islanda e Turchia, quindi nel caso venissero presi accordi bilaterali, il Regno Unito potrebbe entrare a far parte di questa lista, assicurando la mobilità a studenti e docenti europei anche per il prossimo programma Erasmus. 

Per ora il programma continuerà come previsto per tutto il 2020, per l’anno corrente infatti sono state già assegnate da tempo le borse di studio Erasmus, poi per il futuro tutto resta nell’incertezza. 

Speriamo in una risoluzione positiva visto l’importanza che oggi hanno assunto gli scambi culturali, che per molti studenti rappresentano un’esperienza di vita.

Articoli correlati

ATRIPALDA, UNA CITTA’ AL CAPOLINEA

Giuseppe Vincenzo Battista

NUOVI POSITIVI AL COVID-19 IN IRPINIA

COVID-19, 27 POSITIVI IN CAMPANIA

Giuseppe Vincenzo Battista

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più