23.3 C
Comune di Avellino
6 Luglio 2020
Ultima pubblicazione: 05 luglio 2020 19:02:09
Impresa Diretta
Image default
Politica

NUOVA ORDINANZA DELLA REGIONE CAMPANIA

Da oggi nuovo step della fase 2. 

Via agli spostamenti tra le regioni a confermarlo è il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia: 

“Si torna con la mobilità tra le regioni, oggi sembra una conquista, ce l’abbiamo fatta col sacrificio di tutti e torniamo a questa nuova normalità”. 

Proprio in vista di questa nuova normalità, nella tarda serata di ieri, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato una nuova ordinanza, la numero 54, che contiene disposizioni in materia di trasporto pubblico, collegamenti con le isole del Golfo, ingressi e rientri da fuori regione. 

Punti ordinanza 54 del 2 giugno 2020.

Vediamo quali sono i punti principali della nuova ordinanza, che rimarrà in vigore fino al prossimo 15 giugno, sia per quanto riguarda i trasporti pubblici che gli spostamenti regionali. 

Il documento dispone una nuova programmazione dei servizi di trasporto pubblico locale (TPL), nei termini seguenti: 

– per i servizi di TPL di linea terrestri (su ferro e su gomma) e per i servizi TPL non di linea è confermata la riattivazione dei servizi, nella misura del 100 % dei servizi programmati in ordinario, fatte salve diverse disposizioni degli Enti locali competenti, privilegiando nell’organizzazione dei servizi le fasce orarie e le tratte di maggiore affluenza; 

– per i servizi di TPL marittimo, al fine di garantire la continuità territoriale con le isole del Golfo, è disposta l’attivazione dei servizi programmati in ordinario nella misura del 100%, fermo restante un costante monitoraggio in raccordo con gli Enti locali interessati. 

Aziende di trasporto.

Le Aziende di trasporto sono tenute a comunicare preventivamente alla Direzione Generale Mobilità della Regione Campania nonché all’Autorità marittima competente i programmi di servizi proposti, al fine della valutazione in ordine alla eventuale necessità di misure o provvedimenti per la riduzione di rischi di sovraffollamento, tenuto conto delle limitazioni geomorfologiche delle aree portuali. 

Inoltre è fatto obbligo alle aziende di trasporto, ai relativi dipendenti e agli utenti di osservanza delle misure precauzionali, ivi compreso l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, previste dalle vigenti disposizioni statali e regionali, anche come aggiornate dall’Unità di Crisi regionale e successivamente pubblicate sul sito web della Regione. 

Ingressi territorio regionale.

Per quanto riguarda invece le disposizioni in tema di ingressi e rientri nel territorio regionale, l’ordinanza stabilisce che chiunque farà ingresso in Campania avrà l’obbligo, in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il Dipartimento di prevenzione della Asl territorialmente competente e il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta, ove appartenenti al Servizio Sanitario regionale della Regione Campania. 

Stazioni ferroviarie-aeroporto.

Da oggi inoltre a tutti i viaggiatori in arrivo alle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli-Afragola, Salerno, Benevento, Caserta, Aversa, Battipaglia, Capaccio-Paestum, Agropoli, Vallo della Lucania, Sapri, con treni che effettuano collegamenti interregionali, o all’aeroporto, avranno obbligo di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, in caso di temperatura pari o superiore a 37,5 °C, a test rapido Covid-19 ed eventuale tampone, secondo le modalità organizzate presso le singole stazioni o altri luoghi. 

Spetterà infatti ai singoli Comuni l’organizzazione di postazioni di verifica per la rilevazione della temperatura corporea, l’eventuale somministrazione di test rapidi Covid-19 e i successivi adempimenti per i casi sospetti, d’intesa con la Protezione civile regionale, la Polfer, il Dipartimento di prevenzione della Asl competente, la Croce Rossa e la Protezione aziendale di Rfi per quanto di rispettiva competenza.

Nuove disposizioni anche per gli accessi alle isole del Golfo di Napoli Ischia, Procida e Capri.

Tutti coloro i quali provengono da fuori regione o dall’estero, e vorranno raggiungere le isole avranno l’obbligo di imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli, l’obbligo della prenotazione online almeno 24 ore prima della partenza, nonché l’obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli.

Sarà negato l’imbarco a tutti coloro che al momento dei controlli avranno temperatura corporea uguale o superiore a 37,5°C o che risultano positivi al test rapido, in attesa dell’esito del tampone. 

Con il provvedimento inoltre viene smentito il vociferare dei giorni scorsi su un possibile allentamento delle misure in merito all’uso della mascherina, in tutto il territorio regionale, almeno fino al 15 giugno, sarà ancora obbligatorio indossare la mascherina anche all’aperto. 

Articoli correlati

AUMENTI IN BUSTA PAGA DA LUGLIO

Giuseppe Vincenzo Battista

ALVANITE: LE “CARTE” (TRUCCATE) DI DEL MAURO

ALVANITE, ORA BASTA. NOTA DEL PRC ATRIPALDA

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più