15.9 C
Avellino
23 Marzo 2019
Ultima pubblicazione: 23 marzo 2019 13:58:00
Impresa Diretta
Image default
Attualità

DAL 31 MARZO SI DORMIRA’ UN’ORA IN MENO

Nella notte di domenica 31 marzo, le lancette degli orologi subiranno un nuovo cambiamento, stavolta in avanti. Le due del mattino diventeranno le tre, con la diretta conseguenza che si dormirà un’ora in meno.

L’ora legale è stata adottata in Italia dal 1916 e in tutta Europa dal 1996. 

Per ora legale si intende la consuetudine di spostare di un’ora in avanti le lancette dell’orologio da marzo a ottobre per poter sfruttare le ore di luce che rischiano di essere perdute a causa delle consuetudini di orario di tutti noi, dalla sveglia al momento del sonno. Grazie all’ora legale, tutti possono godere di un’ora di sole in più, con conseguenze rilevanti anche dal punto di vista economico. E’ stato calcolato che il minor consumo di energia elettrica ottenuto dall’utilizzo della luce naturale abbia portato all’Italia un risparmio di oltre 6,5 miliardi di euro tra il 2005 e il 2012, di contro ogni anno ad ottobre le lancette tornano indietro di un’ora, adeguando nuovamente l’orario al ciclo del sole. Questa è la cosiddetta ora solare, che ci accompagna nel corso dell’inverno e delle sue corte giornate.

Articoli correlati

MONTEMARANO – SALTA UNA CONDOTTA IDRICA: DISAGI IN IRPINIA E NEL SANNIO

LETTERA APERTA A MIO PADRE

Giuseppe Vincenzo Battista

AVELLINO – XXIV GIORNATA MONDIALE DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO. (VIDEO)

Questo sito utilizza sia Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) che di profilazione propri o di terze parti (necessari al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti durante la navigazione).
La prosecuzione della navigazione o l'accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies varrà come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal presente sito.Per visionare l'informativa estesa clicca qui.

In mancanza di accettazione o eventuale rifiuto da parte dell'utente potrà comportare la mancata prestazione del servizio richiesto o la parziale visione dei contenuti previsti nel sito se tale accettazione è necessaria a tali fini.
Accetto Leggi di più